Luppolo made in Molise


Un regione dalle mie sfaccettature che regala, ancora una volta un progetto degno di tutta l’attenzione necessaria. Un gruppo di ragazzi, che dopo aver studiato fuori, rientrano a ‘casa’ e decidono di investire sulle loro forze, sulle loro conoscenze e sul proprio territorio: nasce così la prima coltivazione di luppolo a Cercemaggiore.

Dopo 10 anni nella produzione della birra hanno notato che le temperature ed il terreno dell’alto Molise erano ‘cibo’ prezioso per la pianta che produce la bionda. E così dopo aver contatto i maggiori produttori, aver esaminati tutti i pareri hanno deciso di provare a piantare il luppolo ed a creare la birra proprio con la pianta molisana ed è stata un vero successo. In quegli ettari di terra dove prima venivano coltivati i cereali oggi si produce birra artigianle con le materie prime che il Molise può offrire.

Da due anni la coltivazione è attiva e nella scorsa estate, momento della raccolta che fanno rigorosamente a mano, ha già prodotto più di un quintale di luppolo e si prospetta di raddoppiare la produzione per il prossimo anno. Ora la coltivazione va avanti con successo che permette di creare una birra totalmente artigianale e soprattutto tutta Made in Molise.

Due birrifici della zona hanno già deciso di adottare la pianta di Cercemaggiore e visto il successo ed sapore così unico che ne regala le richiesta stanno aumentando sempre più. Una chicca tutta molisana, un’eccellenza così vera, biologica e rara che solo il Molise poteva creare. Nel link di seguito potete vedere la puntata del Tg Rai Molise dedicato alla birra ed all’azienda del Molise

Clicca qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.